Spaccio di droga “porta a porta”. Sgominata banda a Milazzo

Sgominata la rete dello spaccio da Polizia e Guardia di Finanza, con il coordinamento della Direzione Diatrettuale Antimafia di Messina. La pericolosa banda aveva anche intenzione di fare un attentato alla caserma delle Fiamme Gialle di Milazzo.

Traffico e spaccio di sostanze stupefacenti “porta a porta” a Milazzo e su tutto il litorale tirrenico della provincia di Messina. Sgominata dagli agenti della Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza una pericolosa associazione a delinquere che aveva messo in piedi una vasta e articolata rete di approvvigionamento e consegna di droga, portando direttamente a casa dei “clienti” le dosi richieste. La banda stava anche pianificando un attentato alla caserma delle Fiamme Gialle di Milazzo, facendo saltare in aria le auto dei militari con della benzina.
L’operazione, scattata alle prime luci dell’alba e denominata “Drug Express“, ha portato alla misura cautelare in carcere 4 persone, 5 agli arresti domiciliari e 2 all’obbligo di dimora nel comune di residenza.
Coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina, le forze dell’ordine, durante i sei mesi di indagine, sono risaliti alle figure che facevano parte della complessa banda: la droga, che arrivava da Roma, veniva smerciata in piccole quantità, anche per mezzo di un linguaggio criptato, come “pizza”, per indicare le dosi di Crack.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo