Risse tra giovanissimi a Milazzo e Vulcano. Denunce e Daspo Willy

Due risse in pochi giorni, proposte misure di pubblica sicurezza per allontanare i giovani facinorosi dai locali.

Rintracciati e denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo i tre ragazzi responsabili della rissa avvenuta la settimana scorsa agli “alberelli”, in via Francesco Crispi, zona della movida di Milazzo, frequentata da giovani di tutta la provincia.
Sempre più violenza scorre tra le strade del pubblico divertimento dei giovani. Quella di Milazzo é solo una delle liti, peraltro per futili motivi, che é finita in rissa, avvenute nella zona.
I tre ragazzi, due minorenni, di 16 e 17 anni, e un maggiorenne, di 18, tutti di Barcellona Pozzo di Gotto, sono stati denunciati a piede libero per lesioni personali e rissa. La questura inoltre ha emanato per i tre il provvedimento Daspo Willy, che prevede il divieto di frequentazione e l’avvicinamento ai locali che si trovano in via Crispi. Per il 18enne avrà la durata di 2 anni, mentre per i due minorenni la misura di pubblica sicurezza sarà in vigore per 18 mesi.
I tre sono stati rintracciati dopo una serie di indagini, svolte attraverso l’ascolto di testimoni e il monitoraggio dei social network.
Altra rissa in un locale dell’isola di Vulcano, nei giorni scorsi. Quattro i ragazzi denunciati: tre catanesi di 21, 20 e 19 anni, e un minorenne di Milazzo. I tre sono stati arrestati in flagranza per lesioni personali e rissa, mente il minorenne é stato denunciato a piede libero per gli stessi reati.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo