Paulo Dybala non convocato per le qualificazioni ai mondiali

A seguito di una stagione non felice per la "Joya" il ct dell'Argentina Scaloni ha deciso di non convocarlo in nazionale. 

Paulo Dybala non convocato per le qualificazioni ai mondiali. A seguito di una stagione disastrosa caratterizzata da molti infortuni Scaloni ha deciso di non convocare il “diez” bianconero.  Il commissario tecnico si è detto dispiaciuto per la scelta. “Non c’è uno più dispiaciuto di me, Paulo è un giocatore che adoro”. Cosi l’allenatore ha voluto rispondere alle numerose domande.

Inoltre ha spiegato anche le ragioni dietro l’esclusione, vale a dire gli infortuni e una condizione non ancora ottimale. Questa condizione ha accompagnato la “Joya” per tutta la stagione, impedendogli di aiutare la “sua” Juventus nei momenti di difficoltà.

Tuttavia il ct ci ha tenuto a rassicurare Paulo, ribadendone l’importanza e il talento che lo contraddistinguono dai tempi di Palermo. Anche nella Juve, dopo una stagione ai margini il dieci è pronto a ricominciare, spinto da Massimiliano Allegri.  Col ritorno del tecnico livornese infatti Paulo sarà messo al centro del progetto, e pertanto si riapriranno i discorsi per il prolungamento del suo contratto in scadenza nel 2022.

Ciò nonostante Paulo non è più giovanissimo, ha 27 anni, e dovrebbe essere all’apice della sua carriera, ma gli manca la costanza. La prossima stagione potrebbe essere l’ultima per fare il salto di qualità definitivo. Pertanto è il momento per il ragazzo di Laguna Larga di incidere ancora di più a Torino, ed essere ricordato come chi ha indossato quella 10 prima di lui.

Del Piero sulla magia di Dybala: "Gol fenomenale" | L'ARENA del CALCIO


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo