Pagnotta è salute, la storia del pane milazzese che fa bene

Il pane che fa bene è il concetto sviluppato da un noto brand milazzese. Si tratta di Pagnotta è salute. Abbiamo intervistato i tre fratelli nel loro lab.

Tre fratelli con una passione per il pane e, soprattutto, per il benessere. Prendere un prodotto che non è sempre stato associato – anche in tempi recenti – con i concetti di wellness e salute non era facile.

Hanno accettato la sfida di riconvertire i mantra delle credenze diffuse, scommettendo tutto sulla qualità degli ingredienti. Così nasce Pagnotta è salute, un progetto che va oltre la panificazione e che motiva uno stile di vita corretto partendo dalle cose semplici come il pane.

Abbiamo incontrato i tre fratelli Presti, Carmelo, Vincenzo e Mario e gli abbiamo chiesto quando è nato questo brand e i motivi di una panificazione così particolare…

Nasce a fine 2014 da un cambiamento alimentare nostro in primis, abbiamo messo in pratica questa filosofia della salute nell’alimentazione e abbiamo visto dei benefici. Mancavano prodotti genuini nel nostro comprensorio come per esempio il pane e abbiamo iniziato a fare una pagnotta in casa con delle farine biologiche siciliane. Abbiamo fatto delle prove con la nostra attività precedente con amici e clienti per vedere se il prodotto piacesse o no. Il nostro è e resta un pane in controtendenza perché noi utilizziamo farine macinate a pietra non bianche (come è solito usarsi da noi) e con ben 24 ore di lievitazione. Abbiamo iniziato forti e convinti del nostro prodotto anche se per alcuni restava una missione difficile. Non siamo mai scesi a compromessi perché il nostro obiettivo è la qualità e il benessere. 

Quali sono i prodotti che considerate più innovativi nella vostra produzione?

Per noi sono le ciappette che è anche il più nuovo dei prodotti tra quelli realizzati; è uno snack energetico al 100% integrale e senza zuccheri aggiunti. Viene abbinato nelle sue versioni al cioccolato, con le mandorle o solo con uvetta. Abbiamo aggiunto la linea con grano saraceno tra le versioni più recenti. E’ un prodotto adatto a chi pratica sport perché è molto energetico. 

Quali aggettivi dareste alla vostra produzione?

Più che un aggettivo citerei un motto: un ritorno al passato. Non c’è nulla di innovativo nel nostro pane se non la tradizione stessa. Tutto è realizzato come si faceva una volta. Questo può sembrare una novità da un certo punto di vista ma in realtà non lo è. 

Infine, perché il vostro pane si coniuga con i concetti di salute e benessere?

Alla base c’è l’utilizzo di ingredienti naturali come il grano non modificato e non raffinato, macinato a pietra, biologico, che porta in sé tutti gli elementi per il nostro benessere a tavola. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo