Milazzo, i cestini auto-compattanti? C’è chi si è ribellato

I cestini a energia solare sono stati disposti in tutta la Marina Garibaldi ma qualcuno dei negozianti ha storto il naso nella via Giacomo Medici.

cestino

I cestini autocompattanti a energia solare hanno migliorato certamente l’accoglienza del lungomare di levante (ma anche al Tono) permettendo ai tanti passanti di poter gettare le carte, i bicchieri e i rifiuti in generale prodotti dai locali vicini, senza il rischio di veder riempire i cestini tradizionali nel fine settimana.

Si impedisce così, quella pratica costata cara al comune, di vedere la Marina Garibaldi piena di ogni tipo di rifiuto a causa dell’assalto del fine settimana della movida.

Fin qui tutto lineare. Nel retroscena però è accaduto che qualche negoziante abbia detto “no grazie, davanti la mia attività non ce lo voglio”. E precisamente nella Via Giacomo Medici, secondo la fonte. E la ditta si è quindi messa sul groppone il cestino e se ne è andata. Oggettivamente i cestini in questione sono funzionali ma non bellissimi. Tuttavia sono indispensabili per impedire che i più classici cestini si riempiano subito con la pedonabilità del fine settimana. Ha ragione il Comune o il negoziante? Ditecelo nei commenti su Facebook.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo