Migranti: una quarantina di minorenni in fuga da Villa Sikania

Continuano le ricerche dei quaranta migranti fuggiti da Villa Sikania nella notte. Una quindicina sono stati recuperati dalle Forze dell'Ordine.

Migranti

La struttura di Villa Sikania ritorna ad essere protagonista di un fatto di cronaca. Già durante la notte del 4 settembre, nel bel mezzo di una fuga di migranti, vi era stato un incidente che ha ucciso un eritreo di 20 anni e ferito tre poliziotti. Il caso odierno riguarda invece la fuga di quaranta migranti minorenni non accompagnati. Si trovavano all’interno della struttura di Villa Sikania in sorveglianza sanitaria anti-Covid. Divisi in piccoli gruppi, i giovanissimi – tunisini in larga parte – si sono riversati lungo la statale 115 seminando il panico tra gli automobilisti di passaggio.

Molti dei suddetti, memori dell’incidente registratosi in quella notte di inizio settembre, hanno rallentato all’inverosimile rischiando di innescare un grosso tamponamento. Fortunatamente nulla di quanto previsto è accaduto. Nel frattempo i carabinieri di Siculiana e della compagnia di Agrigento hanno bloccato 15 dei migranti fuggiti. I giovani hanno opposto resistenza all’intervento delle Forze dell’Ordine, ma sono stati successivamente riportati presso l’ex hotel di lusso adibito all’accoglienza.

Le ricerche degli altri fuggitivi proseguono.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo