Meteo, quando vedremo il volto più mite e stabile della primavera?

La primavera fino ad oggi è risultata alquanto fresca, quando ci mostrerà il suo volto più mite?

La stagione primaverile è iniziata ormai da alcune settimane ma le giornate soleggiate e miti sono state davvero poche. Non si tratta di una percezione della popolazione ma di un dato di fatto: la seconda parte di marzo e la prima parte di aprile sono state caratterizzate dal passaggio di  perturbazioni che, pur non essendo molto proficue dal punto di vista precipitativo, hanno mantenuto le temperature su valori più bassi rispetto alle medie del periodo.

E’ chiaro comunque che la primavera è una stagione di transizione e che la prima parte risulta essere quasi sempre più invernale che estiva. Con il passare delle settimane l’atmosfera tende a stabilizzarsi e ciò porta di solito ad un aumento delle fasi anticicloniche, che risultano essere inoltre più lunghe, e ad una diminuzione delle perturbazioni e delle incursioni di aria fredda.

Nei prossimi giorni ci aspettano ancora giornate caratterizzate dall’instabilità atmosferica, con nubi alternate a schiarite e accompagnate localmente anche da qualche rovescio. Nel corso della prossima settimana l’anticiclone potrebbe impadronirsi del Mediterraneo, riportando le giornate soleggiate e le temperature sopra i 20°C. Non si intravedono comunque lunghi periodi di assoluta stabilità, poiché affondi perturbati più o meno intensi potrebbero interessare la penisola italiana anche nella seconda parte del mese di Aprile.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo