Meteo, fine settimana tra sole e temporali

Un impulso instabile determinerà la formazione di locali temporali.

Il fine settimana che sta per iniziare sarà contraddistinto dal tempo estremamente instabile sulla provincia di Messina ed in generale sulla Sicilia. L’instabilità atmosferica sarà prodotta dal passaggio di una blanda saccatura in quota e di un minimo barico al suolo ad essa collegato, i quali innescheranno il processo di convezione, il cui sviluppo sarà favorito dalla grande disponibilità di energia potenziale. Il quadro previsionale sarà molto complesso, poiché la convezione si manifesterà in modo sparso e con intensità ignota. Proprio per questo, in tale post indicherò le zone che potranno essere maggiormente soggette al rischio temporali, evitando comunque di trascurare il fatto che anche nelle altre zone si potrebbero avere fenomeni di intensità variabile.
Sabato 4 settembre 2021 – In mattinata il minimo barico al suolo sarà posizionato sulle acque del mar Tirreno ad est della Sardegna, da dove richiamerà una moderata ventilazione di Scirocco (sul Tirreno orientale), Ostro (sul canale di Sicilia) e Ponente (sul canale di Sardegna e sul Tirreno occidentale). Si andrà quindi a creare una zona di convergenza tra Scirocco e Ponente ad est della Sardegna che potrebbe dare la stura a forti temporali in mare aperto (probabilità 90%) e una seconda zona di confluenza poco ad ovest del trapanese tra Ostro e Ponente; quest’ultima potrebbe dar vita entro l’ora di pranzo ad un temporale di forte intensità con moto di traslazione lento (probabilità 50%). Nel pomeriggio l’instabilità si trasferirà sulle zone interne, dove è probabile la nascita di qualche rovescio o temporale. In serata peggiorerà sul basso Tirreno, in concomitanza all’entrata di un debole Ponente; saranno possibili temporali nei pressi delle isole Eolie che difficilmente si trasferiranno sulla terraferma.
Domenica 5 settembre – Il piccolo minimo di pressione tirrenico si dissolverà, mentre l’asse di saccatura traslerà verso est, determinando la disposizione delle correnti atmosferica da nord-ovest. L’atmosfera permarrà ancora instabile sul mar Tirreno, dove si potrebbero originare rovesci sparsi di moderata intensità, in lenta evoluzione verso le isole Eolie e il messinese tirrenico. L’attenzione per la giornata domenicale è quindi rivolta al messinese, anche se sono da escludere piogge di forte intensità. Nel pomeriggio l’aumento dell’attività cumuliforme sulle zone interne (in primis etneo) potrebbe dar vita a qualche pioggia tra messinese interno, catanese e siracusano anche costiero. In serata si potrebbe avere un ulteriore peggioramento tra la costa tirrenica calabra, le isole eolie e il settore tirrenico del messinese. Temperature in lieve calo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo