Messina: calci e pugni ai poliziotti. Arrestato 41enne

L'uomo, un cittadino marocchino, armato di bottiglia ha prima tentato di rapinare un connazionale, picchiandolo, poi ha rivolto la sua rabbia sugli agenti intervenuti.

È stato arrestato nella serata di ieri per tentata rapina e per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, un 41enne di Messina, proveniente dal Marocco, che, brandendo una bottiglia, ha minacciato prima le persone del posto e poi gli agenti della polizia di Stato intervenuti sul posto, aggredendoli.
La volante è stata chiamata dopo che il cittadino marocchino, in evidente stato di ebrezza, ha cominciato a urlare ai presenti in piazza Lo Sardo, a Messina, nei pressi di Castel Gonzaga. L’uomo ha richiesto soldi a un connazionale, poi lo ha minacciato e aggredito. Armato di bottiglia ha poi urlato ai presenti.
All’arrivo della polizia, il 41enne, rifiutandosi di fornire le generalità agli agenti, li ha prima minacciati, poi li ha aggrediti con calci e pugni.
L’uomo, arrestato e trasportato nelle camere di sicurezza, è trattenuto, su ordine dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio direttissimo. Gli agenti hanno riportato lesioni giudicate guaribili in cinque giorni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo