Lo spettacolo della Lupa sullo stretto di Messina

Durante la giornata odierna si è ripetuto sullo stretto di Messina l'affascinante fenomeno della Lupa.

Durante la mattinata di oggi, tra il litorale catanese e lo stretto di Messina, si è ripetuto l’affasciante fenomeno della nebbia d’avvezione, chiamata Lupa. Tra le ore 9 e le 11 larghi tratti di costa sono stati pervasi da nubi molto basse, fin verso il livello del mare, con la visibilità che si è drasticamente ridotta sotto i 100 metri. Già da qualche decina di metri di altitudine era possibile ammirare un bianco mare di nebbia, che sostituiva il blu del mar Ionio.

La Lupa è, come detto, una nebbia d’avvezione, cioè un particolare fenomeno che si crea quando una massa d’aria viene avvettata, cioè trasportata, su una porzione di territorio. In questo caso la massa d’aria era quella molto mite proveniente dal deserto nord-africano, mentre il vettore consisteva nella ventilazione di Scirocco. L’aria più calda, sorvolando le acque ancora fredde dello Ionio, subisce un rapido processo di condensazione, che porta quindi alla creazione della nebbia di mare.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo