L’estremità nord della Trinacria siciliana in una foto: ecco il punto esatto

In una delle tre gambe della trinacria, coincide con il punto di Messina dove si innestano i due mari: Tirreno e Ionio. Ecco la foto del punto esatto

Potrebbe essere il punto più orientale della Sicilia, sicuramente quello che figurativamente si estende verso lo stivale. Si tratta della punta messinese, a Torre Faro. Località messinese esposta a nord-est ad appena due chilometri dalla Calabria. Durante la bassa marea, la lingua di sabbia che vedete in foto, raffigura l’esatta rappresentazione geografica della “punta” siciliana. La foto ci è stata gentilmente inviata da un nostro lettore, Peppe Arena, che durante un momento di bassa marea ha registrato il suggestivo scorcio sulla spiaggia. La cosa più suggestiva è che in quei pochi metri si incontrano i due mari e le due coste: ionico da sud e tirreno da nord-ovest. Le punte sono rappresentate nel simbolo della Sicilia: la trinacria. Una di queste punte, quella di Capo Peloro o punta del Faro, è appunto a Messina.

Le tre gambe rappresentano i tre promontori, punti estremi dell’isola: capo Peloro (o punta del Faro, Messina: Nord-Est), capo Passero (Siracusa: Sud), capo Lilibeo (o capo Boeo, Marsala: Ovest). Questa particolare disposizione si ritrova nel termine greco triskeles e si collega al significato geografico: treis (tre) e akra (promontori), da cui anche nel latino triquetra (a tre vertici).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo