L’essenza misterica di Borgo Pantano

Borgo Pantano e Caltabellotta: un binomio che potrebbe originare una nuova serie di studi sull'essenza misterica del borgo messinese

Borgo Pantano

Poco tempo fa vi avevamo già parlato di Borgo Pantano e della sua storia. (Clicca qui per il video)

Questa volta siamo tornati per ascoltare la voce del signor Orazio Bisazza, il custode di questo luogo fermatosi al secondo dopoguerra. La fiorente comunità ebraica presente nel borgo ha lasciato delle testimonianze del suo passaggio tramite alcuni dettagli dal carattere misterico. La chiesa di Santa Maria delle Grazie è il fulcro sul quale si origina il borgo. Lontana dalle consuete architetture cristiane, essa si basa sulle fondamenta di un’antica sinagoga. I dettagli dell’altare lasciano spazio a numerose interpretazioni, specialmente per via del disegno di una mitra che in realtà, secondo alcuni studi, rappresenterebbe la mappa della città con annessi gli indizi per un tesoro.

Le teorie che si sono accumulate sono molteplici, ma quest’ultima sembra prevalere sulle altre. Questo è il primo indizio misterico del luogo. Successivamente ci si è interrogati sulla morfologia del territorio, un elemento spesso sottovalutato. Borgo Pantano è circondato dall’acqua, è un territorio molto fertile che ospita la Malvarosa ed il territorio è composto da rocce che farebbero da catalizzatore per forze ignote all’essere umano. Inoltre, la presenza di due pietre dalla natura esoterica opposta nel monastero delle Suore Basiliane ci permette di ricondurre il ragionamento alla lezione di Fulcanelli sulla pietra angolare di Notre Dame.

Ci sia permessa un’analogia: Borgo Pantano si origina sul medesimo “trio” sul quale si fonda Caltabellotta, ovvero l’antica Triokala. (Ne abbiamo parlato qui) Mentre su quest’ultima aleggia un mistero negativo dovuto alla maledizione del mago Klingsor e alla presenza dei nemici del Graal, l’essenza di Borgo Pantano non lascia spazio ad ulteriori congetture. L’essenza positiva che permea il luogo è percepibile da chiunque. È altresì provata dalla presenza di un mandorlo che fiorisce prima dei normali ritmi della natura. Un tesoro da preservare a tutti i costi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo