La provincia di Messina ha il più basso tasso di letalità della Sicilia

Numeri incoraggianti che fanno ben sperare. Il "protocollo M" fa faville nella provincia natia e il tasso di mortalità si assesta sotto il 2%

Secondo il report dell’ISS, la provincia di Messina risulta essere quella con il più basso livello di letalità da Covid-19 della Sicilia. Difatti il rapporto tra contagiati e morti – all’interno della provincia messinese – risulta inferiore al 2%. Sul totale di 18.920 casi di positività rilevati dall’inizio della pandemia, i decessi sono stati 351, pari all’1,86%. La Sicilia è altresì una delle regioni più “virtuose”, con un valore di letalità inferiore alla media nazionale che si assesta al 4,51%.

Il comune con il più alto numero di attuali positivi, nella provincia di Messina, rimane Barcellona Pozzo di Gotto dove vi sono ancora 134 contagiati. A Tortorici i positivi calano, difatti ne restano soltanto 35. A Sinagra, nell’arco di una settimana i contagi sono passati da 18 a 9 e il singalese che era ricoverato è stato dimesso.

Il risultato non arriva di certo per una serie di mere casualità. Il merito va alle strutture ospedaliere e al lavoro sovrumano dei numerosi medici messinesi, i quali hanno adottato – con rigore e consapevolezza – il “protocollo M” del Dott. Lorenzo Mondello e le altre cure disponibili inizialmente bandite. Con questo protocollo usato a livello nazionale, non avremmo avuto nessuna emergenza pandemica. Purtroppo ci siamo trovati dei governanti da strapazzo che consigliano – ancora – la Tachipirina e la vigile attesa.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo