“Il tempo relativo di Dio”: il pastore Acevedo presenterà il suo libro il 14 maggio a Milazzo

Il pastore Giosuè Acevedo presenterà il suo libro "Il tempo relativo di Dio" a Milazzo il 14 maggio. Un'occasione importante per dibattere sull'unione e altresì sulla dicotomia tra scienza e fede.

Acevedo

L’autore Giosuè Acevedo, preceduto da un intervento di Francesco Alesci, Assessore ai Beni Culturali, presenterà per la prima volta in Sicilia il suo libro “Il tempo relativo di Dio” il 14 maggio p.v. alle ore 18.00 presso Palazzo D’Amico, Milazzo (ME).

Il pastore Giosuè Acevedo, classe 1991, è nel ministero cristiano da diversi anni, viaggiando in numerose nazioni come oratore internazionale. Grande studioso e amante della Bibbia e dei suoi misteri, ha unito la sua conoscenza biblica ai suoi studi universitari in campo ingegneristico, da cui nasce questa serie di libri.

Da sempre si sono cercate risposte riguardo il tempo nella Bibbia o nella scienza, ritenendo che l’una escludesse l’altra e viceversa. E se fosse vero il contrario? Se fede e scienza si sovrapponessero? Sono molti i versi biblici che quando si leggono non hanno apparente senso logico, ma che invece acquisiscono un nuovo significato attraverso la scienza. Lo scienziato Albert Einsten in una sua celebre frase affermava “La scienza senza la religione è zoppa. La religione senza la scienza è cieca”, e questo è proprio il principio su cui si fonda il libro “Il tempo relativo di Dio” di Giosuè Acevedo. Partendo dalle basi della teoria della relatività ristretta di Einstein, viene fatta luce su misteri biblici apparentemente illogici, tra cui in particolare l’eternità e le dimensioni temporali. Se comprendiamo, infatti, come Dio vede e misura il tempo, siamo capaci di sincronizzarci ad esso accedendo al Suo disegno.

Siamo dunque disposti a riconsiderare interamente la nostra attuale concezione di tempo ed eternità? Siamo pronti ad avere il punto di vista di Dio?

La presentazione del libro è organizzata e patrocinata dal Comune di Milazzo, con parere favorevole da parte dell’Assessorato ai Beni Culturali, in collaborazione con l’Associazione CCPE di Campi Bisenzio (FI). 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo