Il sorpasso: Bremer alla Juventus, Inter beffata

Dopo 6 mesi di corteggiamento Bremer e l'Inter sembravano promessi sposi ma l'inserimento all'ultimo della Juventus ha cambiato le carte in tavola e il difensore brasiliano diventerà un nuovo giocatore bianconero. 

Il sorpasso: Bremer alla Juventus, Inter beffata. Sembrava ormai un’affare concluso, Gleison Bremer all’Inter per 30 milioni più il cartellino del giovane Casadei. Eppure l’inserimento della Juventus ha cambiato tutto. I bianconeri infatti avendo concluso rapidamente la cessione di De Ligt hanno avuto maggior disponibilità economica. L’Inter invece aspettava di vendere Skriniar al Psg, tuttavia la trattativa tra le due società è in una fase di stallo da  3 settimane.

Questa situazione ha lasciato ai bianconeri un piccolo spiraglio per inserirsi. Piccolo quanto bastava a far vacillare la volontà del giocatore. Domenica scorsa infatti  ci sono stati i primi contatti con l’entourage del giocatore, come riportato da Luca Momblano. 

Nella giornata di martedì invece, una volta ufficializzata la cessione di De Ligt la Juventus ha effettuato l’allungo decisivo sorpassando l’Inter. Neroazzurri che nell’incontro di ieri con il Torino non hanno potuto alzare l’offerta iniziale ma solo riformularla. I bianconeri invece, liberi di poter spendere sono arrivati a offrire una cifra vicina ai 50 milioni a Urbano Cairo che ha immediatamente accettato.  Le cifre esatte si aggirano attorno ai 48 milioni per il cartellino del brasiliano e un’ingaggio da 5 milioni all’anno per 5 anni.

La Juventus ha forse pagato eccessivamente il giocatore, tuttavia non poteva fare diversamente. Infatti l’unico modo per sorpassare i neroazzurri era fare un’offerta che soddisfacesse immediatamente le richieste dei granata. L’Inter si ritrova adesso beffata e dovrà provare in tutti i modi a trattenere Skriniar. Non sarà facile visto che i neroazzurri hanno l’obbligo di chiudere il mercato con 60 milioni in attivo a bilancio.

In caso di cessione dello sloveno i primi nomi per sostituirlo sono quelli di Akanji e Milenkovic su cui però c’è anche la Juventus.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo