FIGC-Lo Presti: “100 mila euro per tamponi rapidi e rimborsi alle Società”

La sicurezza e la salute sono i punti cardini di un’eventuale ripresa.

Il Comitato della Figc Sicilia è al lavoro in vista della ripresa dei campionati.

Ovviamente l’attenzione maggiore è rivolta all’Eccellenza e Promozione, ma non solo, con il ritorno al calcio giocato occorrono anche delle garanzie, bisogna agire in tutela di tutto il sistema calcio, dai dirigenti, tecnici e giocatori.

La sicurezza e la salute sono i punti cardini di un’eventuale ripresa.

Al riguardo il Presidente della Figc Sicilia Santino Lo Presti – nell’intervista rilasciata ieri al quotidiano la Sicilia – è stato piuttosto chiaro sul tema della salute “La sicurezza e la salute sono temi importanti. Il Professore Tranquilli, che segue il protocollo sanitario per la LND, sta valutando anche per i dilettanti l’inserimento dei tamponi rapidi.

La LND starebbe predisponendo un Piano d’Intervento.

Noi come Sicilia – continua il Presidente Santino Lo Presti – abbiamo messo in bilancio 100 mila euro, proprio per i tamponi rapidi. Nei prossimi giorni pubblicheremo il regolamento di questa materia. Rimborseremo – conclude il massimo esponente Figc Sicilia – le Società che hanno già sostenuto spese di test sierologici e tamponi”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo