Dopo Aurelio, Milazzo piange un altro eroe: Riccardo. Ecco la sua ultima storia su Ig

Una morte che spezza il cuore di tanti giovani milazzesi e non. Il giovane Riccardo Maestrale stava tornando a casa a Milazzo.

Non ha esitato a prestare soccorso ai feriti durante un incidente. Il giovane Riccardo Maestrale, milazzese 22enne, militare a Cosenza, stava rientrando a casa col fratello su una Peugeot 208 quando si è fermato in quel maledetto tratto prima di Villafranca per soccorrere gli automobilisti rimasti intrappolati in una vettura schiantatasi contro un Tir.

Sulle dinamiche si indaga per capire cosa sia successo, tuttavia Milazzo piange oggi una giovanissima vita spezzata mentre altre tre provano a lottare tra la vita e la morte al Policlinico di Messina. Sull’accaduto, si è detto, i ragazzi sono scesi dall’auto per soccorrere gli altri autisti ma sono stati travolti da un’altra vettura sopraggiunta nel frattempo in uno dei tratti più stretti dell’A20.

Poco prima di morire Riccardo ha postato una storia su Instagram inquadrando la coda all’uscita della galleria dopo l’ennesima deviazione. Il giorno dopo che l’Ars cestina la norma che avrebbe dovuto rimborsare gli utenti di quella tratta dal pagamento del pedaggio proprio per lo stato in cui versa da anni. La strada della morte, secondo molti, andrebbe chiusa anche secondo il recente dossier del Ministero. Ma ci sarà tempo per queste analisi. Oggi la Città di Milazzo piange il suo giovane eroe neanche un anno dopo la scomparsa di un altro militare: Aurelio Visalli che trovò la morte nelle acque di Milazzo per provare a salvare un ragazzino.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo