Denunciato il Sindaco di Rodì Milici per la gestione dei rifiuti

Il Primo cittadino risponde per la gestione dei rifiuti della sua città in quanto responsabile dell'area tecnica competente

Denunciati a piede libero il sindaco di Rodì Milici, Eugenio Aliberti, e un operaio, per questioni riguardanti la gestione dei rifiuti, e in particolare l”isola ecologica del territorio del comune di Rodì.
L’operazione, eseguita dai carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto e dal Nucleo Operativo Ecologico (NOE) di Catania, è avvenuta lunedì scorso, a seguito di controlli dei militari sull’isola ecologica della cittadina.
Il primo cittadino sarebbe stato denunciato in quanto responsabile dell’area tecnica comunale competente per la gestione dell’Isola ecologica: in particolare è stata riscontrata la “mancanza di requisiti e condizioni per la conduzione ed omessa comunicazione agli Enti competenti, nella gestione dell’Isola Ecologica, nonché gestione illecita dei rifiuti, deposito incontrollato dei rifiuti in aree non autorizzate, e mancanza di autorizzazione allo scarico di acque reflue di dilavamento dei rifiuti e del piazzale dell’Isola ecologica”.
Al vaglio dell’Autorità Giudiziaria anche la posizione di un operaio, sorpreso dai carabinieri mentre, per mezzo della spazzatrice comunale, depositava rifiuti in aree non autorizzate.
Le indagini hanno dimostrato che le acque reflue venivano immesse direttamente nelle fognature senza autorizzazione, mentre nei locali adiacenti all’ex mattatoio comunali, mai completato, sono stati rinvenuti ulteriori rifiuti speciali gettati in maniera incontrollata.
I fatti accertati sono ora al vaglio della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto che coordinerà gli eventuali sviluppi delle indagini.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo