Covid, da sabato la Sicilia torna in zona bianca

"Bisogna proseguire con la campagna vaccinale e con le necessarie misure. Non dobbiamo dimenticare che il coronavirus è ancora presente e che ci sono migliaia di persone ancora infette". Così l'assessore regionale alla salute, Ruggero Razza.

La Sicilia torna in zona bianca, il rientro sarà a partire da sabato prossimo quindi con due giorni in anticipo. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, presentando in conferenza stampa il nuovo bollettino settimanale sull’andamento della pandemia nell’Isola. Il passaggio in zona bianca è stato anticipato alla Regione siciliana dalla cabina tecnica, oggi scade il 14° giorno che sancisce il rientro nei parametri.

I dati dell’Isola, infatti, sono confortanti, come dimostra anche il nuovo bollettino settimanale presentato oggi dall’assessore e realizzato dal dipartimento per le Attività sanitarie, guidato da Francesco Bevere. La Sicilia si attesta su duemila nuovi positivi a settimana con anche un basso tasso di ospedalizzazione. Procede spedita anche la campagna vaccinale. Al di là di tre province con popolazione più restia, ovvero Messina, Siracusa e Catania, l’obiettivo della Regione è quello di arrivare all’80% di vaccinati entro la fine di ottobre.

 

Le dichiarazioni dell’Assessore alla salute, Ruggero Razza

«La Sicilia torna in zona bianca ma non sia un liberi tutti. Entro ottobre potremmo arrivare all’obiettivo dell’80% della copertura vaccinale della popolazione di riferimento. Chiederò anche alle altre Regioni italiane che in questa legge finanziaria si faccia pressione sullo Stato e sul Mef per investire di più per il recupero delle prestazioni non rese nel passato. In questo momento la massa economica disponibile è insufficiente».


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo