Covid, boom di contagi in Sicilia: rischio zona gialla ad agosto

L’incidenza schizza in alto, e la Sicilia torna a temere le restrizioni della zona gialla.

Tornano a salire i contagi in Sicilia, sono 288 i nuovi casi di positività al coronavirus scoperti nelle ultime 24 ore sull’Isola a fronte di 11.939 tamponi processati. L’incidenza risale di colpo fino a poco sopra il 2,4%, tornando quasi al massimo di questi giorni che era stato al 2,5%. Questo nuovo picco potrebbe portare la Sicilia in zona gialla entro agosto.

L’Isola è di nuovo al secondo posto per i nuovi contagi giornalieri in Italia, dietro, solo la Lombardia che mostra 420 casi. Gli attuali positivi sono 3.938 con un aumento di 143 casi. I guariti sono 135 mentre nelle ultime 24 ore mentre i morti sono 10, anche se in realtà nove si riferiscono a decessi ospedalieri avvenuti nel periodo marzo luglio 2021 e nelle ultime 24 ore si registra solo una nuova vittima.

Fra i parametri in vigore e presi in considerazione dal ministero della Salute e dal Cts c’è l’incidenza dei casi di coronavirus ogni 100mila abitanti: se superano i 50 casi si torna in zona gialla. L’incidenza ieri è salita a 29 casi per 100 mila abitanti. Mentre tornano le zone rosse: tre in tutto. L’ultima Riesi, nel Nisseno; assieme a Mazzarino, prorogata fino al 21 luglio, e Piazza Armerina.

Il totale dei decessi sale a 6.006. Sul fronte ospedaliero frena la risalita dei ricoverati che sono adesso 157, due in meno rispetto a ieri, mentre restano 20 quelli in terapia intensiva. Sul fronte del contagio nelle singole province in testa balza Caltanissetta con 68 casi, seguita da Enna con 43, Messina 36, Agrigento con 33, Ragusa 27, Palermo 25, Catania 24, Trapani 18, Siracusa 14.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo