Calciomercato: i principali movimenti di Juve, Inter e Milan

Mercato che deve ancora iniziare, ma le principali squadre si sono già mosse, su tutte Juventus e Inter, molto attive negli ultimi giorni. 

Calciomercato: i principali movimenti di Juve, Inter e Milan. Mercato non ancora ufficialmente iniziato, ma con Juventus e Inter molto attive, per tornare a rincorrere il tricolore cucito sul petto dei rossoneri.

Juventus

Dopo aver chiuso per il Pogback, nelle ultime ore, la Juventus ha chiuso per un altro parametro zero: Angel di Maria. A seguito di un lungo corteggiamento infatti, l’argentino ha detto sì e adesso la società bianconera e l’entourage del giocatore sono al lavoro per limare gli ultimi dettagli. Contratto annuale, con opzione di un secondo anno e un ingaggio da 7 milioni netti.

Juve, l'ultima partita di Pogba nel 2016: i compagni di squadra e cosa fanno oggi | Sky Sport

Tuttavia Di Maria potrebbe non essere l’ultimo colpo offensivo dei bianconeri. Dopo aver perso Morata, Dybala e Bernardeschi infatti sembra che la Juventus abbia deciso di puntare con forza su Nicolò Zaniolo.  La Roma non avrebbe problemi a cedere il giocatore che viene valutato 50 milioni. Giovedì è previsto un incontro tra le due società e la Juventus formulerà la sua prima offerta.

Da capire l’inserimento di possibili contropartite, come Arthur, molto apprezzato da Mourinho, ma con un ingaggio oneroso, Mckennie o Kean. Da non escludere anche un’operazione alla Chiesa, prestito oneroso con obbligo di riscatto fissato a determinate condizioni.

Zaniolo-Juve, si può chiudere a brevissimo: c'è il sì di Arthur, svelate le cifre

Madama ha inoltre la necessità di un vice Vlahovic, se dovesse partire Kean e per questo nei discorsi con il Paris Saint Germain, interessato al giovane italiano, è tornato di moda il nome di Mauro Icardi. 

Per quanto riguarda la difesa invece, i bianconeri sono vicini a chiudere per Cambiaso dal Genoa, ai rossoblù 4 milioni più il cartellino di Dragusin. In difesa tuttavia potrebbe arrivare una dolorosa cessione, quella di Matthijs de Ligt. 

Il Chelsea infatti fa sul serio per il giocatore che ad ora non avrebbe dato segno di voler cambiare aria ma nemmeno di voler restare. Per questo in settimana ci saranno contatti tra la Juventus e i “Blues” per capire la fattibilità dell’operazione. Londinesi che hanno offerto 45 milioni più Werner. Offerta respinta dai bianconeri che vogliono solo cash e una cifra vicina ai 120 milioni della clausola. In caso di addio dell’olandese, stando a Romeo Agresti uno dei nomi sondati è quello di Manuel Akanji. 

Milan

Il Milan in queste ore ha accolto Divock Origi, arrivato a parametro zero dopo l’esperienza al Liverpool. Tuttavia, è sfumato l’accordo con Botman, il quale alla fine ha accettato la proposta del Newcastle che ha offerto al Lille i 40 milioni richiesti. Per questo Maldini, la cui firma sul nuovo contratto dovrebbe arrivare in settimana, ha puntato Diallo dal Paris Saint Germain. 

Milan, domani le visite di Origi: i numeri di maglia scelti nel corso della carriera

A centrocampo resiste il nome di Renato Sanches, sul quale però è forte il pressing del Paris Saint Germain. Il Milan ha però bisogno di un 7 e di un 10. Per questo sono da tenere in considerazione i nomi di Asensio, Zyech e Charles De Ketelaere definito in patria il nuovo De Bruyne. Da non sottovalutare però la suggestione Dybala il cui accordo con l’Inter ancora non arriva.

Repubblica - Dybala, rapporti freddi tra il giocatore e Allegri: l'argentino potrebbe partire

Inter

L’Inter in giornata attende il ritorno di Romelu Lukaku. Per il ritorno di Lukaku l’Inter ha concordato con il Chelsea un prestito secco, tuttavia il discorso è solo rimandato al prossimo anno per questioni di bilancio. Il belga pur di tornare è pronto a ridursi notevolmente l’ingaggio. I neroazzurri inoltre sono in trattativa con Paulo Dybala anche se la strada si complica, visto che la proprietà sembrerebbe aver dichiarato che l’acquisto del belga escludeva quello dell’argentino.

Dybala-Lautaro-Lukaku: così Marotta prepara il suo capolavoro

A centrocampo i neroazzurri sono in chiusura per Asilani, dall’Empoli, come vice-Brozovic. Sulle fasce l’Inter è interessata a Cambiaso del Genoa su cui però come detto la Juventus è in vantaggio.

Kristjan Asllani - Welcome to Inter Milan? 2022 - Best Skills Show | HD - YouTube

Per quanto riguarda la difesa, l’Inter si prepara a salutare Milan Skriniar per una cifra attorno agli 80 milioni. Sul difensore infatti è forte il pressing del Paris Saint Germain che ha offerto 60 milioni, proposta ritenuta troppo bassa, ma stando a Gianluca di Marzio, in settimana è atteso un rilancio. Sul difensore c’è inoltre l’interesse del Chelsea come confermato dallo stesso Marotta. Da capire se i londinesi prenderanno Skriniar e De Ligt o soltanto uno dei due.

In ogni caso i neroazzurri non si faranno trovare impreparati. Infatti, hanno bloccato Bremer del Torino e sondato Milenkovic della Fiorentina, sondato anche dalla Juventus.

Inter, rivoluzione difesa: via Skriniar, c'è Bremer e poi Milenkovic

Roma-Cristiano Ronaldo: sogno o realtà?

Un indiscrezione folle, che però a Roma fa rumore. Cristiano Ronaldo sarebbe pronto ad approdare nella Capitale.  Di vero tuttavia c’è poco, pochissimo. Ronaldo è vero, non ha rapporti idilliaci con Erik Ten Hag, nuovo allenatore dello United, tuttavia dovesse lasciare i Red Devils lo farebbe solo per giocare la Champions League, forse per l’ultima volta. Per questo dalla Spagna insistono sul possibile approdo del portoghese in Germania, alla corte del Bayern Monaco che si prepara a salutare Lewandoski. 

Tuttavia secondo i bookmakers Ronaldo farà ritorno in Italia, e la Roma accoglierà uno dei giocatori più forti della storia.

Intanto  l’Olimpico è prenotato per una presentazione domani, in cui Francesco Totti dovrebbe affidare la numero 10 a Lorenzo Pellegrini, che secondo Rai Sport cederebbe la sua 7 proprio al fenomeno portoghese. Difficile anzi impossibile che accada, ma sognare non costa nulla.

Cristiano Ronaldo alla Roma, l'affare non si farà: ecco i motivi

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo