Brucia la Sicilia. A Messina ieri spenti 37 incendi

Ieri i vigili del fuoco hanno dovuto evacuare un edificio. Colonne di volontari della protezione civile sono arrivate da tutta Italia. Inviati anche 25 Carabinieri Forestale. Sono già tutti al lavoro

Bruciano i boschi della Sicilia. Solo nelle ultime 48 ore i Vigili del Fuoco di Messina sono intervenuti su 37 incendi, un numero esorbitante per una sola provincia. Sotto pressione il servizio antincendio dell’intera isola, composto da VvF, protezione civile, Carabinieri Forestali e squadre delle forze armate. Da diversi giorni operano anche 7 colonne della protezione civile provenienti dal resto d’Italia, e 25 Carabinieri forestali in ausilio ai militari della Benemerita locale.
Solo nella località Campo Italia, Messina, ieri sono intervenute 4 squadre dei Vigili del Fuoco, un canadair e un elicottero Ericsson s-64. É stato necessario anche evacuare una struttura minacciata dalle fiamme.
Anche il resto dell’isola soffre: in queste ore un incendio sta lambendo lo stabilimento Isab Nord ad Augusta. Sul posto diverse squadre di volontari, un elicottero della Marina Militare, Vigili del fuoco, anche con rimorchiatori e battelli per il controllo dei pontili dello stabilimento industriale.
Ma ancora Ragusa, Catania, Palermo, Agrigento. Tutta la Sicilia é sotto assedio.
Un allerta diramato ieri dalla protezione civile indica forti ondate di calore e rischio elevato su tutte la regione.
Un comune su due é stato colpito da incendi” commenta Leandro Janni, presidente di Italia Nostra Sicilia, “nessuna programmazione, nessuna prevenzione, nessun controllo del territorio. Un danno enorme al territorio e alle diverse comunità “


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo