Barcellona P.G, Cateno De Luca sul Ponte del Mela: “Che fine hanno fatto i 5 milioni stanziati dalla Città metropolitana”?

«Cerchiamo di fare il punto della situazione perché c'è qualcosa che non va. Pretendo che questi soldi si spendano ora e subito. Altrimenti, se non potete farlo non ci sono problemi, mi trasmettete il progetto con i pareri e io mi prendo l'impegno entro tre mesi a consegnare i lavori»

Cinque anni. È da cinque anni che il Ponte del Mela è ridotto ad una corsia. Stamattina il sindaco della Città di Messina Cateno De Luca si è recato in loco per fare il punto della situazione.

«Iniziamo precisando una cosa, precisando con gli atti alla mano che ognuno può andare a verificare. La giunta regionale (delibera del 28 agosto 2018 n°110) vengono riprogrammate le risorse per il fondo sviluppo e coesione, e vengono destinate alla città metropolitana di Messina 5 mln di euro per le strade provinciali. Poiché la città di Messina non aveva bilancio, e non poteva spendere questi soldi, attingiamo a questa riprogrammazione di fondi per destinare la somma alla messa in sicurezza del Ponte del Mela. È dal 2015 che questa strada è stata ridotta a senso unico alternato. Si tratta di un’ arteria importantissima che collega Milazzo a Barcellona P.G. Con note del 13 febbraio 2019, io stesso chiedo alla Regione Siciliana di attuare questo intervento. Il progetto risulta sia stato redatto il con pareri acquisiti il 29 luglio 2020. »

«Adesso la domanda sorge spontanea dopo che mi sono tolto 5 mln di euro per destinarli a questa importante ora, che fine hanno fatto questi soldi? Che cosa è successo? Non si sa perché questi soldi non sono stati spesi. Noi ovviamente sappiamo qual è il problema, perché i problemi stanno emergendo, la Regione Siciliana non ha liquidità per avviare determinati appalti, determinati lavori»

Cateno De Luca conclude la sua diretta Facebook dicendo «Allora, arriviamo al dunque, se ci date subito una risposta e ci dite che non potete farlo, non ci sono problemi, mi trasmettete il progetto con i pareri e io mi prendo l’impegno entro tre mesi a consegnare i lavori».


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo