Barcellona, domenica si terrà l’inaugurazione del nuovo impianto di Contrada Manno

Domenica 20 marzo alle 17 si terrà l’inaugurazione del nuovo campo coperto polifunzionale di Contrada Manno a Barcellona 

Si terrà Domenica 20 Marzo la benedizione ed l’avviamento  all’attività  agonistica  del campo polifunzionale di Contrada Manno. L’inaugurazione dell’opera, completata alla fine del dicembre 2021, era stata rinviata per le misure restrittive previste dall’emergenza pandemica.

L’approvazione  del  progetto  di  recupero  funzionale ha consentito di realizzare uno spazio all’avanguardia per la disputa di partite di calcio a 5 e pallamano; la struttura, munita di sistema antincendio, é realizzata in legno laminare con copertura in pvc, vanta una pavimentazione in materiale sportivo outdoor idoneo per  lo  svolgimento  delle  attività  agonistiche  programmate, nonché un impianto a led che coniuga l’esigenza della perfetta luminosità al contenimento dei costi energetici.

L’Assessore  allo  sport, Roberto  Molino,  acquisito  il  parere  delle  istituzioni  competenti  in materia e nel rispetto di quanto prescritto dalle vigenti disposizioni volte a fronteggiare i rischi sanitari connessi  alla diffusione del virus Covid-19, unitamente al Sindaco, avv. Giuseppe  Calabrò ed al l’Amministrazione Comunale, ha programmato  l’organizzazione  di  una   breve  cerimonia, seppur l’attuale contingenza sanitaria  imponga alla medesima carattere  riservato.

L’iniziativa inaugurale seguirà il  programma di seguito descritto: ore 17,00 – Ritrovo in Ctr. Manno presso la sede della struttura per un momento di preghiera, seguito dagli interventi delle autorità e dal taglio del nastro. Il programma continuerà con  la disputa di una partita tra Mortellito (serie B) e una formazione, per l’occasione, composta da atleti selezionati dalla locale sezione della FIGC.

La contingente situazione pandemica non ancora in remissione ha imposto di limitare le presenze con inviti alle autorità civili, militari e sportive di settore. Nel ringraziare il personale degli uffici  e  quanti hanno contribuito alla realizzazione dell’opera.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo