Attraversare lo Stretto a nuoto trainando la plastica, l’ultima impresa di Carmelo Isgrò

L'ultima impresa di Carmelo Isgrò sarà attraversare a nuoto lo Stretto senza muta e altri ausili, trainando una bolla di plastica per difendere il mare

Attraverserà lo Stretto di Messina tirando una matassa di plastica. L’ultima impresa di Carmelo Isgrò, Direttore del Museo del Mare di Milazzo, vuole essere un monito per sensibilizzare tutti sul tema ambientale marino.

“È tutto pronto… domani (Venerdí 11/9) alle 8:20 partirò per la “traversata ecologica a nuoto dello Stretto di Messina” con tanta plastica usa e getta legata al mio corpo come metafora del fardello che l’uomo si sta trascinando inquinando i mari. – scrive Isgrò sul suo profilo – La traversata ha la finalità di sensibilizzare l’opinione pubblica e tutti noi per sforzarci ad utilizzare meno plastica usa e getta. Effettuerò la traversata in stile libero solo con occhialini e costume (niente muta, tubo, pinne o altri aiuti). Questo tratto di mare è famoso per le impetuose correnti che lo caratterizzano e tutto sarà reso piú difficile dalla plastica che mi rallenterà e appesantirà.”

Appuntamento domattina alle 07:15 nella spiaggia antistante Via Palazzo 180 di Messina.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo