A difesa delle tradizioni: nasce il Comitato promotore della “Smergia della Valle del Niceto”

Il Comitato promotore della Smergia della Valle del Niceto nasce per difendere le virgulte tradizioni agricole del nostro territorio

Smergia

Il Comitato promotore della “Smergia della Valle del Niceto” è il primo passo istituzionale per arrivare al marchio DOP. Tramite la creazione del Comitato presieduto da Cettino Giorgianni, si apriranno diversi scenari per uno dei frutti più caratteristici della nostra zona. Alla sottoscrizione dell’atto costitutivo e dello statuto del Comitato hanno partecipato in 11, tra produttori e trasformatori della zona. L’obiettivo del Comitato è quello di promuovere, diffondere e tutelare la “Smergia della Valle del Niceto“, varietà di pesca nettarina introvabile altrove.

Oltre ai produttori e ai trasformatori hanno partecipato anche i Sindaci dei Comuni di Torregrotta, Corrado Ximone, di Monforte San Giorgio, Giuseppe Cannistrà, di Roccavaldina, Salvatore Visalli  e la vice sindaco di San Pier Niceto, Francesca Pitrone. Il sostegno a questo progetto è arrivato in primis dalla Sottosegretaria Floridia. Il recupero dell’identità territoriale tramite la promozione e la tutela della “Smergia” è fondamentale, specialmente in questo periodo. Sarebbe inoltre necessario defiscalizzare il settore dei prodotti DOP anche a causa della difficile reperibilità del prodotto.

Il marchio DOP sarebbe utile per non perdere un prodotto coltivato con grande cura dai nostri antenati. L’industrializzazione pesante ha pian piano distrutto un’eredità agricola che tutto il mondo potrebbe invidiarci, se solo venisse riaffermata tramite strumenti utili come il Comitato nato due giorni fa nel palazzo comunale di Torregrotta.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo